Valeria Armani

Nasce a Milano nel mese di Maggio del 1955 e si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano,. Approfondisce gli studi sul Teatro di Luca Ronconi e Gae Auelenti. Ricercatrice presso il Politecnico alla cattedra di Tecnologia di Architettura Prof. Attilio Marcolli.

Docente di Area Basic Design presso l'Istituto Europeo del Design (I.E.D.) di Milano e Cagliari. Redattaore responsabile della rubrica di Architettura e Design per la rivista di settore Art Leader. Consulente per l'Architettura ed il Design presso il Tribunale Civile e Penale.

Consulente A.L.E.R. - valutazione e interventi di Manutenzione Ordinaria e Ripristino Edilizio. Relatrice di Tesi di Laurea ed incaricata Commissioni di Esami Facoltà di Architettura e Industrial Design di Milano. Curatrice degli allestimenti Fieracity Milano per Honeywell. Finalista Premio UNICEF "Bambini Oggi c'è la Pace" - 1995. Selezionata tra i finalisti del concorso pubblico del Parco "La Bareggetta" - Comune di Bareggio (Milano). Progettista specializzata nel Restauro e Recupero Edilizio Conservativo ed Urbano, nonché Architettura Bio-Compatibile. Dal 2010 Commissario in concorsi di Progettazione ed Idee per il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, oggi è figura professionale molto apprezzata nell’ambito milanese e non solo.

 

About Us


AB Studio Architettura, nasce a Milano nel 1981 dalla fusione delle reciproche competenze dell' Architetto Valeria Armani e del Professor Lorenzo Bonini.

Lo Studio negli anni si è avvalso della competenza di noti professionisti e attualmente collaborano studenti della Facoltà di Architettura in qualità di stagisti. 

Valeria Armani

Lorenzo Bonini

Jacopo A. Bonini

Marina Scarezzati

Studio

 

Lorenzo Bonini

 
Nasce a Reggio nell'Emilia nel 1946. L’istituto “Antonio Vallisneri” gli assegna una Borsa di studio che gli permette di trasferirsi a Milano negli anni ’60 per proseguire gli studi, dove tuttora vive e lavora. Rafforza l’amicizia con il prof. Gian Filippo Usellini e segue le sue lezioni di pittura, frequentando i corsi di Storia dell’Arte di Raffaellino De Grada e Guido Ballo. Trova occupazione come designer presso gli studi degli archetti: Mario Baciocchi e Agnoldomenico Pica, quest’ultimo lo incoraggia a scrivere di arte e a impegnarsi nello studio della  Storia dell’Arte. Pica diviene il suo maestro e da lui apprende i segreti del mestiere, che lo condurranno a perseguire con spirito indagatore tutto ciò che l’arte annovera, attuando quella puntuale e precisa “critica militante” che nel tempo lo caratterizzerà.

Carattere poliedrico s’interessa di fotografia, poesia, letteratura, grafica, musica, arte e architettura, come creativo e critico d’arte ha contribuito alla creazione della Rivista Arte Mercato diventandone collaboratore artistico a tempo pieno. Diviene amico di Filiberto Menna, il quale lo invita a collaborare con la rivista Le Arti News. Partecipa al progetto per la creazione del mensile d’arte Art Leader, diventandone direttore responsabile della redazione di Milano. Fin dalla prima metà degli anni Settanta comincia ad occuparsi di design e di percezione visiva, personaggio di confine tra linguaggi diversi, sviluppa il pensiero Vladimir Nabokov il quale diventerà il suo motto:


“[...] la letteratura non è nata il giorno in cui il ragazzo, gridando al lupo al lupo, uscì di corsa dalla valle di Neanderthal con un gran lupo alle calcagna: è nata, il giorno in cui un ragazzo arrivò gridando al lupo al lupo, e non c’erano lupi dietro di lui. Non ha molta importanza che il poverino, per avere mentito troppo spesso, sia stato alla fine divorato da un lupo. L’importante è che tra il lupo del grande prato e il lupo della grande frottola c’è il magico intermediario: questo intermediario, questo prisma, è l’arte e letteratura.”


Si è dedicato per decenni all’organizzazione culturale curando rassegne pubbliche, progettando e ordinando mostre di artisti italiani e stranieri, eventi e mostre presso affermate gallerie d'arte di Milano, Torino, Reggio Emilia, Parma, Genova, Loano e Montecarlo, Napoli e Arezzo. Tra cui ricordiamo le storiche: Galleria Cadorna, Interspazio Milano, Arte Borgogna, Galleria Schubert, Galleria Vinciana, Galleria San Carlo, Arte Due Milano, Museo Emblema e altre importanti sedi.


E’ Consulente da circa trent’anni del Tribunale Civile e Penale di Milano per Arte Moderna e Contemporanea, ed Esperto autorevole per l’opera omnia di Piero Manzoni. Collabora con diverse testate di settore tra cui: Arte, Arte Contemporanea, Io Architetto, Arcigola Slow Food ”Appunti d’Arte”, Arte Mercato. Mentre i saggi monografici sono pubblicati da case editrici quali: Gabriele Mazzotta; Ferrari Grafiche Bergamo; Silvana Milano; Silvia Editore Milano; Edizioni AMP Milano; Editrice ERM Osimo; Istituto Editoriale Europeo Macerata; Elede Editrice Torino; Schubert Editore. La sua saggistica d’arte è conosciuta e tradotta nei paesi anglosassoni e giapponesi.